N.A.L.A. su Repubblica.it ! #OcchioAlBus
18 Maggio, 2019

Vi presentiamo Chicca

Chicca Nala

Non abbiamo finito di presentarvi gli abitanti del nostro Rifugio…

Oggi parliamo di Chicca!

Chicca è un’agnellina che vive con noi da circa due anni. La sua storia è una storia di accoglienza e amore, come per tutti i nostri amati ospiti.

Chicca era nata in un grandissimo gregge di pastori itineranti. Come tutte le altre pecore allevate per il latte, la carne e la lana ad appena pochi giorni dalla sua nascita viaggiava già dietro alla sua mamma, spostandosi di pascolo in pascolo.

I pastori infatti, nella bella stagione portano i greggi nelle aree verdi più vicine agli allevamenti per dare alle pecore da mangiare “gratis”.

La primavera è anche però il momento delle nascite. Chicca era una dei tanti agnellini presenti nel gregge che, nati da pochissimo tempo, cercavano di stare dietro alla mandria di animali riuscendo appena ad alzarsi sulle zampette.

Abbiamo potuto constatare tutto questo coi nostri occhi.

Come forse sapete già, il Rifugio N.A.L.A. è circondato dalla natura e anche da piccoli appezzamenti di erba verde.

Due anni fa uno dei tanti pastori ha deciso di far passare il suo gregge di circa 200 animali proprio vicino a noi e in quel giorno ci ha fatto un regalo inaspettato.

Osservando il gregge abbiamo notato che un agnellino rimaneva molto indietro e arrancava con più fatica degli altri nuovi nati. Il pastore ci ha detto che quella era una femmina e che era lenta perchè aveva una brutta ernia addominale, probabilmente dopo essere stata schiacciata dalla calca degli altri tantissimi animali.

La piccola, come molti altri, era già segnata da una bomboletta spray. Quel segno stava ad indicare che sarebbe stata macellata per la Pasqua che si stava avvicinando.

Dalla nascita avrebbe seguito la sua mamma nel gregge fino a raggiungere i 3/4 mesi, per poi essere trasportata al macello insieme a migliaia di cuccioli come lei.

Questa tragedia che si consuma ogni anno avviene proprio sulla pelle di questi piccoli di pochi giorni, considerati come numeri che generano guadagno per i pastori.

Proprio per questo, una volta venuto a sapere del nostro Rifugio, abbiamo convinto al pastore a cederci Chicca. Per lui quell’agnello era solamente un peso perchè troppo lento e debilitato.

Per noi è diventata un tesoro.

 

chicca e oliver